RIBERA DA...AMMIRARE

Le immagini di questa sezione rappresentano una parte del meglio, che può offrire Ribera all'occhio dei suoi cittadini ed anche a quello degli eventuali forestieri e turisti. Non tutti i beni monumentali ed architettonici sono quì raffigurati, ma si conta di apportare aggiornamenti vari, sostituendo qualche foto ed aggiungendone altre. Si auspica da questo sito che, la nostra cittadina di Ribera, che ha tanto ancora da offrire, anche alle future generazioni, possa essere sempre tenuta nella massima attenzione, soprattutto da chi di volta in volta è preposto a governarla,  per farla sempre progredire e crescere nell'avvenire.

I veri cittadini "doc" sono quelli che amano e rispettano sempre la loro città.

 

Una suggestiva veduta panoramica della cittadina di Ribera,

ripresa il 21 febbraio 2007 con tre scatti fotografici.

(Foto di Giuseppe Nicola Ciliberto)

 

La Chiesa Madre con la Piazza adornata di magnifici vasi, con piante esotiche, durante la mattinata

del giorno di Pasqua del 2006.

La Chiesa Madre al calar della sera, durante la fase conclusiva

della Via Crucis vivente, durante la settimana santa del 2005.

Una immagine del Corso Umberto I, tratta da una

vecchia cartolina illustrata degli anni '60.

Il Castello di Poggiodiana durante i lavori di restauro conservativo, eseguiti nell'anno 2005.

La Torre del Castello di Poggiodiana.

Una delle tombe di Contrada Anguilla.

Il lido di Seccagrande in una magnifica veduta dall'alto. (Foto dell'estate 2006).

La spiaggia di Pietre Cadute a Borgo Bonsignore.

Sullo sfondo si intravede il promontorio di Seccagrande

e  la costa di Sciacca con il Monte Kronio, dove sorge

la stupenda chiesa di San Calogero.

La maestosa insegna in ferro, posta sul rettilineo di Verdura e che pubblicizza "Ribera, Città delle arance". E' stata progettata da Giuseppe Nicola Ciliberto e costruita presso l'officina dei f.lli Nicola e Antonello Ciliberto. Un'altra insegna simile è posta sulla statale 155, nei pressi dello svincolo per Seccagrande.

La Piazza della frazione riberese di

Borgo Bonsignore

con la Chiesa dedicata a San Pietro.

La Chiesa di San Francesco d'Assisi, sita nella Via

Imbornone, che calamita attorno a se i numerosi fedeli

delle adiacenti case popolari.

Lo stupendo angelo posto esternamente alla

Chiesa di San Francesco.

La statua finanziata e dedicata da privati, al santo di

Pietrelcina, Padre Pio. E' posta nel giardino

dell'Ospedale nuovo di Ribera.

Il litorale della spiaggia di Verdura con la famosa Torre, sempre meta di gitanti riberesi, anche se ricade in territorio di Sciacca. Attualmente

la zona è interessata dai lavori di costruzione di un imponente insediamento turistico, il "Golf Resort", che dovrebbe dare un importante spinta al rilancio turistico di tuttoil circondario.

La vasca dei cigni e delle oche, nella Villa Comunale di Ribera, una tra le più belle dell'intera Sicilia.

 

TORNA ALLA HOME PAGE