Carmelo Pace durante un comizio

(Foto tratta dal sito di Agrigento Flash)

IL PROGRAMMA ELETTORALE

del candidato Sindaco

CARMELO PACE

IL PROGRAMMA

Agricoltura e Turismo

Ad Agricoltura e Turismo viene assegnato un ruolo fondamentale per lo sviluppo socio-economico del territorio. Per la funzione strategica loro attribuita saranno curati personalmente dal Sindaco.

Sarà promossa una interazione sinergica tra tutte le realtà produttive locali e del territorio perché facciano "sistema" al fine ultimo della rivalutazione del patrimonio agricolo, edilizio e dell'accrescimento del reddito delle famiglie riberesi.

Il volano di tale opera promozionale sarà costituito dal riconoscimento pieno dell'arancia DOP e dalle risorse che sa­ranno messe a disposizione delle forme consortili esistenti e future (Consorzio Riberella, Consorzio dell'Olio Sicano) per la predisposizione di progetti che favoriscano Io sviluppo del territorio. Arancia e olio saranno pertanto veicoli di coinvolgimento di altri settori produttivi (fragoline, primaticci, ortaggi, artigianato, cultura, turismo, arte) che devono essere rivitalizzati in un circolo virtuoso, che richiede impegno personale e collettivo e la rimozioni di ogni ostacolo. Si ritiene necessario, quindi:

-Favorire la nascita di organismi che comprendano il maggior numero possibile di associati;

-Fare di Ribera il capofila dei comuni produttori;

-Monitorare periodicamente lo stato dell'azione svolta a favore dell'agricoltura;

-Curare in maniera equa la disastrata viabilità rurale;

-Utilizzare parte dell'ICI pagata dagli agricoltori per i bisogni dell'agricoltura;

-Rivedere il piano di sviluppo agricolo, che in atto esclude la fascia costiera cha va da Montallegro a Castelvetra-no per ottenere risorse necessarie ad agriturismo,casermaggio di fabbricati rurali;

-Favorire la nascita di un fronte unico tra i settori agricoli dei comuni compresi tra Ribera e Santa Margherita Belice e dell'hinterland per realizzare sinergie anche di carattere culturale, paesaggistico, turistico-rurale, agro-alimentare che attirino l'interesse del forestiero; Assicurare acqua all'agricoltura tutto 1 ' anno per garantire 1 e colture esistenti e favorirne una più larga varietà (pesche, pere, fragoline, primaticci, ortaggi) in funzione dell'accrescimento del reddito delle famiglie e dell'incremento dell' imprenditoria agricola giovanile;

-Promuovere studi e premi anche di carattere nazionale sulla produzione e sulla commercializzazione dei prodotti agricoli del territorio;

-Favorire progetti e studi sulla sicurezza alimentare;

-Creare un sito di smaltimento dei prodotti agricoli;

-Creare un sito di smaltimento dell'amianto a costi sostenibili. Favorire l'impiego di pannelli fotovoltaici sugli edifici pubblici e privati;

-Creare uno Sportello con 10 persone che si occupino di Marketing e Promozione.

 

Artigianato .industria e commercio

L'artigianato e le piccole imprese di produzione e servizi rappresentano una indiscutibile fonte di ricchezza del territorio; un loro salto di qualità assicurerebbe maggiore reddito e effetti positivi sulla organizzazione dell ' offerta turistica.

Si ritiene necessario pertanto garantire risorse adeguate da parte degli Enti Locali e la rimozione di procedure tortuose che spesso ne frenano il rapido decollo.

 

Zona artigianale e PIP

La constatazione che le norme sulla sicurezza e sulla tutela ambientale rendono diffìcile la permanenza delle attività artigianali nei centri storici dei comuni impone di rendere operativa una zona artigianale vicina al paese per quelle imprese che non possono insediarsi per validi motivi nella zona PIP di Donna Vanna. La futura Amministrazione s'impegna a verificare la possibilità di un nuovo studio del regolamento edilizio attuale ,ritenuto restrittivo,per rimodulare volumetrie.distanze e altezze al pari di quanto regolarmente vigente in altri comuni,con innegabili benefìci anche per il settore edilizio.

L'Amministrazione si impegna a completare le opere di urbanizzazione mancanti-cartellonistica, autorizzazioni allo scarico, acqua potabile, aumento potenza energia elettrica accelerando i tempi di realizzazione. La stessa favorirà l'associazione di imprese con finalità collettive per agevolare la concessione dei contributi dell'UE.

 

Educazione alla imprenditorialità

La futura Amministrazione s'impegna a promuovere l'educazione all'imprenditorialità coinvolgendo le scuole, per far comprendere ai giovani l'utilità dell 'avvio di una impresa per garantirsi un futuro.

A tale scopo si valuterà la possibilità di istituire concorsi che prevedano premi per valide idee imprenditoriali con la collaborazione di istituti bancari e consorzi di garanzia. Il Comune dovrà rendere veramente funzionale nel tempo uno sportello di assistenza alle imprese affidato a personale qualificato.

 

Politica a favore del credito alle imprese.

Si intensificherà una politica a favore del credito alle imprese, per rimuovere ostacoli legati all'accesso ,alle condizione creditizie e alla indisponibilità di liquidità. A tal proposito, opportune convenzioni con i "Consorzi di garanzia dei fidi" possono abbassare il costo del denaro alle imprese locali attraverso il rimborso parziale da parte della Regione degli interessi pagati.

 

Vie commerciali

Si ritiene utile rafforzare l'immagine delle attività commerciali e la capacità delle stesse di attirare potenziali clienti dai paesi vicini.

Il "Centro Commerciale Naturale Città di Ribera" promosso con il favore della CNA sarà sostenuto con azioni di promozione del commercio locale anche al fine di intercettare flussi turistici.

 

ICI sulle attività produttive

Sarà verificata la possibilità di abbassare I ' aliquota eccedente una certa soglia del canone ICI o di porvi un tetto massimo per le attività produttive insediate nella zona PIP con l'occupazione di aree molto estese. L'auspicabile incremento delle superfici occupate da nuove aziende potrebbe favorire un aumento graduale del canone e il raggiungimento  del pieno regime dei tributi comunali in 3-4 anni.

 

Consorzi e offerta

L'Amministrazione favorirà ogni forma consortile e di associazione di imprese che consentano tra l'altro l'offerta di pacchetti integrati, sfruttando come cassa di risonanza l'insediamento del "Resort Verdura" per richiamare attenzione sul territorio. Per agevolare l'offerta dei consorzi e delle imprese saranno create specifiche poste di bilancio,così come ha fatto l'Amm.ne Prov.le a favore del Consorzio Turistico Costa Sicana. Giovani neolaureati saranno incoraggiati a presentare progetti "a cottimo" per sfruttare bandi comunitari, FAS e risorse utili a preparare il territorio all'accoglienza del forestiero.

 

Corsi di formazione

L'Amministrazione agevolerà la formazione delle imprese locali attraverso specifici corsi in collaborazione le associazioni dei datori di lavoro e cercherà di alleviare il peso che sulle imprese hanno i corsi obbligatori relativi alle norme sulla sicurezza.

 

Ambiente

L'A.C. curerà il monitoraggio della salubrità dell'aria, dell'acqua potabile fluviale e del mare. Intensificherà la "politica del verde" d'intesa con le Scuole e con le Associazioni di Volontariato, a cui potranno affidarsi parchi e spazi di verde. Assicurerà la eliminazione e la bonifica di angoli malsani e tetri. Favorirà pertanto la piantumazione di piante tipiche della nostra terra lungo le strade e nelle piazze Renderà fruibili per i cittadini la Villa Comunale e gli angoli di verde esistenti sul territorio. Produrrà il massimo sforzo per mantenere le strade pulite e senza buche.

Si impegna a risanare la via Tevere e le zone limitrofe .

Per la pubblica illuminazione si cercherà di coniugare efficienza e risparmio energetico anche con l'utilizzo di fonti rinnovabili.

L'ambiente, reso decoroso, sicuro ed accogliente favorirà attività socio - economiche e culturali promosse dall 'A .C. e dai giovani: Concerti, spettacoli, mostre, gastronomia, turismo, Estate Riberese.

 

Comitati di quartiere e consulte giovanili

I cittadini e i giovani delle varie zone della nostra cittadina/i uniti in comitati e consulte, promuoveranno la vivibilità dell'ambiente e del territorio e collaboreranno con l'A .C. segnalando problemi e suggerendo soluzioni inerenti: pulizia, viabilità, illuminazione, verde, sicurezza, famiglia, anziani.

 

Arte,cultura e spettacolo

L'A.C. darà sostegno a tutte le espressioni artistiche della città, teatro,musica, canto, danza, poesia, pittura, scultura, favorendone la crescita qualitativa. Ultimato il primo lotto, l'impianto polivalente di via Circonvallazione (ex teatro) sarà completato, in modo da assicurare spazi adeguati per organizzare con ritmo ordinario eventi artistici di rilevanza socio-culturale ed offrire "un centro prove" alle compagnie del teatro locale.

Potrà pertanto essere potenziata la Rassegna Teatrale con il coinvolgimento delle Scuole di ogni ordine e grado in prospettiva di sostegno all'azione edu­cativa degli operatori scolastici. Saranno istituzionalizzate le manifesta­zioni più significative per la fruizione interna e turistica e per la promozione d'immagine della nostra città. L'A.C. sosterrà le sinergie tra le feste tradizionali ed eventi artistici e culturali. Sarà assicurata piena collaborazione al ruolo prestigioso raggiunto dal Conservatorio Musicale Toscanini che, inserito in un contesto nazionale e internazionale, avrà una importanza fondamentale nell'offerta complessiva di Ribera e del territorio anche attraverso la realizzazione di una stagione concertistica. Saranno organizzati a Ribera "Caffè letterari" e "Incontri con gli autori" con personalità di spessore nazionale. Si cercherà di valorizzare la figura di F.Crispi come risorsa per Ribera e per il territorio con la creazione di un "Centro studi crispini".

In collaborazione con esperti del settore sarà patrocinato il Carnevale come momento ludico-ricreativo, cronolo­gicamente e strutturalmente sfalsato rispetto a quello di Sciacca, che preveda sfilate di gruppi mascherati, balli in maschera, decorazioni e musica per le vie cittadine

In definitiva, l'A.C. vuole che Arte, Cultura e Spettacolo siano risorse di promozione della persona, fattori di coesione sociale e occasioni di sviluppo, oltre che risposta ai malessere, al senso di insicurezza personale di parte delle nuove generazioni.

 

Burocrazia e diritti del cittadino

L'A.C. promuoverà la semplificazione e la velocizzazione degli itinerari burocratici. Gli Uffici Comunali saranno dalla parte del cittadino contribuente quale destinatario dei servizi pubblici,! cui costi saranno adeguati alle condizioni economiche individuali e delle famiglie.

Tutti gli atti amministrativi saranno pubblicati sul sito del Comune per garantire una informazione completa e immediata ai cittadini. Si promuoverà la costituzione di un Albo degli Enti accreditati a gestire i servizi e un Albo delle Associazioni di Volontariato.

 

Lavoro

Un'azione tenace sarà svolta per sfruttare tutte le occasioni di lavoro offerte dalla vigente legislazione nazionale e comunitaria, e soprattutto per svolgere insieme alle forze sociali azione di proposta e di confronto perché il lavoro sia concepito e reperito come premessa di libertà, di dignità dell'individuo e di cultura di valori positivi. D'intesa con i Sindacati e con la Prefettura saranno promossi accordi tra Comune e imprese perché assumano lavoratori locali . Attenzione particolare sarà rivolta ai lavoratori delle aziende in crisi e ai LSU. Sarà incrementato il ricorso ai cantieri edili.

 

Marginalità Sociale - Servizi socio assistenziali - Volontariato

E' noto che gruppi di cittadini vivono ai margini della fruizione dei beni economici e d'importanti valori quali la soli­darietà, l'assistenza, la comprensione, il diritto alla parità alla giustizia. Nell'ambito delle prerogative del Comune i diritti economici e sociali saranno riconosciuti a tutti ed in particolar modo a quelli che versano in condizioni disagiate al fine di realizzare giustizia sociale .

Le Associazioni di Volontariato (Auser, Avis, Caritas, S.Vincenzo, "V.eT. Reale", LILT) che rappresentano un'alta espressione di solidarietà, saranno sorrette a svolgere ancora la meritoria azione fin qui svolta.

Particolare impegno sarà posto per l'apertura della "Casa per gli anziani",  la cui gestione sarà compito del Comune, che potrà affidare a privati i diversi settori di intervento a favore della terza e della quarta età.

L'impegno sociale dell'A.C. andrà incontro ai cittadini più deboli fornendo loro mezzi umani e materiali idonei a rimuovere le cause di debolezza e di emarginazione. Lo stesso impegno sarà prodotto nell'ambito di lotta alla povertà, spesso aggravata da carenza di salute,di autosufficienza e di solidarietà familiare.

Ai problemi che interessano disabili, malati cronici e giovani affetti da tossicodipendenza si risponderà con servizi di assistenza ed accoglienza efficaci per promuovere un'ampia attività di relazione che garantisca un recupero di fiducia dei più deboli. Il servizio sociale opererà anche all'interno delle aree di emarginazione fem­minile e di degrado socio-ambientale attraverso un'opera di controllo delle strutture private, chiamate dall'A.C. ad occuparsi di assistenza, che dovranno rispondere a criteri di effettiva professionalità.

Di concerto con le associazioni di volontariato, soprattutto con la Caritas che funziona come osservatorio del fenomeno, l'A.C. cercherà di dare visibilità alla presenza degli immigrati, stagionali e non, nel territorio comunale, e di fornire assistenza alle famiglie bisognose di detenuti.

 

Ospedale

L'A.C. sarà costantemente mobilitata in difesa dell'Ospedale: Non se ne permetterà in alcun modo il drastico ridimensionamento e se ne curerà con determinazione il potenziamento .

 

Politiche comunitarie

L'A.C. perseguirà l'acquisizione di risorse finanziarie esterne al bilancio,utilizzando le opportunità offerte dall'UE e promuovendo la partecipazione dell'Ente ai relativi bandi, finanziamenti, programmi. Verranno pertanto sfruttate in primo luogo le opportunità offerte dal PO FESR Sicilia 2007-2013 ottimizzando il redigendo Piano Integrato di Sviluppo Territoriale (PI ST) dell'area denominata Terre Sicane, garantendo a Ribera il ruolo che le spetta per potenzialità e storia in quanto tra i più grandi comuni del territorio.

Tutte le risorse finanziarie acquisibili saranno sfruttate per mettere a sistema e in sinergia le più importanti evidenze culturali e storiche del paese con quelle ambientali e naturalistiche (Castello di Poggio Diana, Necropoli, Borgo Bonsignore, Seccagrande, Piana Grande, RNO Foce del Platani, mare, fiumi, nave greca Angelica, Golf Resort, Conservatorio "Toscanini", Crispi, Palazzo del Duca di Bivona, Museo della civiltà contadina) per realizzare strumenti integrati di sviluppo che disegnino un unico sistema, dove sviluppo agricolo, artigianale e turistico-culturale costituiscano elementi di forza di un unico disegno..

Le risorse dell'Asse 2 "Uso efficiente delle risorse naturali" e soprattutto dell'Asse 3 "Valorizzazione delle identità culturali e delle risorse paesaggistico - ambientali per l'attrattività turistica e lo sviluppo" del predetto PO FESR ben si prestano a tali fini.

 

Scuola

L'A.C. riserverà interesse costante per tutti i problemi inerenti le scuole dell'obbligo: manutenzione delle strutture, sicurezza igiene, spese correnti, impianti elettrici, gestione palestre, locali adeguati per la mensa. Alle scuole superiori sarà assicurato sostegno per incontri e manifestazioni sul territorio nazionale ed estero per integrare la qualità dell'apprendimento e per promuovere gli interessi economici della città.

Sarà offerta collaborazione per l'educazione al recupero delle tradizioni locali e per l'educazione permanente degli adulti. Si valuterà l'opportunità di proporre corsi per dipendenti comunali.

 

Spiagge e borgate estive

Borgo Bonsignore - Seccagrande - Piana Grande: L'A.C. valuterà la possibilità di variare gli indici di fabbricabilità e di utilizzare i lotti interclusi Sarà curata la viabilità interna, di collegamento e di accesso alle spiagge con possibile realizzazione di marciapiedi sull'asse viario (Borgo B.) Saranno razionalizzate e integrate acqua e luce. Verranno sostituite le attrezzature fatiscenti dell'Area attrezzala di Borgo Bonsignore e si curerà le realizzazione di parcheggi e servizi igienici.

Verranno garantiti adeguata e tempestiva pulizia e sollecito smaltimento dei rifiuti, che richiedono personale motivato, collaborazione e spiccato senso civico di tutti gli utenti.

 

Sport

Si provvederà alla manutenzione e al potenziamento delle strutture esistenti per renderle idonee ad ospitare manifestazioni sportive di base e di livello regionale e nazionale per calcio, basket, pallavolo, atletica, calcetto tennis. Attraverso le manifestazioni sportive e gli sponsor sarà favorita la promozione dell'immagine di Ribera e dei suoi interessi economici. Si ritiene necessario rendere decoroso il vecchio stadio comunale eliminando le infiltrazioni d'acqua nello spogliatoio e i problemi del fondo campo con la realizzazione di un manto erboso, il rifacimento delle docce e dell 'impianto elettrico.

Interventi saranno assicurati allo Stadio polivalente di Spataro inerenti l'illuminazione, i servizi igienici, il fondo campo, la pista di atletica e con l'eventuale realizzazione di un campo di calcetto .

Si cercherà di riportare alla fruizione il campetto del "Bronx" con un intervento sul fondo di erba sintetica.

 

Urbanistica e viabilità

L'A.C. provvedere al recupero del centro storico e delle periferie (delle zone di via Tevere, di Santa Rosalie e delle Case Popolari ecc.) e alla riqualificazione del centro abitato con eventuale revisione del piano regola­tore. Si valuterà, come richiesto da più parti, la realizzazione di nuove arterie per migliorare la circolazione interna e periferica, il rifacimento del manto stradale e la ordinaria manutenzione di strade e marciapiedi. Con l'adozione di un adeguato piano energetico si cercherà di migliorare l'illuminazione pubblica e di renderla meno costosa per i cittadini e per l'A.C. Dovuta attenzione sarà rivolta alle strade di collegamento tra Ribera e i centri vicini (Mare-Monti), soprattutto ai collegamenti tra le S.P. e interpoderali e la SS 115.

(vedi curva Makauda). Si definirà la destinazione dei 51 lotti.

 

COMMENTI E SUGGERIMENTI

Al candidato Sindaco Carmelo Pace

Dalle Premesse al suo Programma elettorale, pubblicate sul settimanale Momenti N. 1016 del 23 Maggio 2010, riporto lo stralcio che segue: <<......Per rendere plausibile tale premessa, il candidato alla carica di Sindaco, in piena armonia con le forze della coalizione, ha voluto preliminarmente incontrare e ascoltare le categorie sociali e i rappresentanti di tutte le forme associative operanti nel nostro Comune, per ricavarne istanze, suggerimenti e aspettative. Incontrarsi con i cittadini per parlare dei problemi presenti e del futuro realizza apertura di nuovi orizzonti e produttivo scambio di idee per non farsi travolgere dal qualunquismo, dal populismo e dalla rassegnazione.

Il programma qui di seguito esposto costituisce il risultato di tali incontri, arricchito dall'apporto degli alleati, dalla personale esperienza e dai propositi del candidato,

che ha pertanto voluto mettere al centro della sua proposta i cittadini, visti e sentiti nel loro agire familiare, civile, sociale ed economico e pertanto considerati titolari di diritti fondamentali....>>

MI CHIEDO E TANTI AMICI SI CHIEDONO:

Se il "prossimo Sindaco di Ribera" ha voluto dare ascolto ai suggerimenti di vari cittadini e questo non può che fargli onore, almeno per le ottime intenzioni, come mai non ha dato ascolto ai tantissimi che, pubblicamente su Facebook hanno da tempo dato vita al Gruppo

"RITORNO ALLA SAGRA DELL'ARANCIA" ?

costituito oggi da ben 468 membri ?

Inoltre, il ritorno ad organizzare la Sagra delle Arance viene sollecitata da ben 4 anni da questo sito, visitatissimo in tutto il mondo, ma sembra che nessuno ne abbia tenuto conto. Quali sono allora i suggerimenti provenienti dai cittadini ?   Chi sarebbero questi cittadini ?

Quella che segue è la motivazione che h adeterminato la nascita del Gruppo e l'adesione dei 468 cittadini riberesi.

 

"Per tutti quelli che hanno nostalgia di un evento di grande interesse per Ribera e per tutti quelli che vogliono far rinascere questa bella cittadina partendo dalla Sagra che l'ha fatta conoscere al mondo come

"Citta delle arance" . A Ribera l'esperienza dei monumenti e dei carri allegorici, tappezzati di arance si è fatta con molto successo durante

la 1^ e la 2^ SAGRA DELLE ARANCE
del 1990 e del 1991, poi inspiegabilmente interrotte.
Perchè non sfruttare questa idea per

fare veramente risvegliare Ribera ?

Clicca sotto per entrare nel Gruppo

 

"RITORNO ALLA SAGRA DELL'ARANCIA"

http://www.facebook.com/#!/group.php?gid=180763627121&ref=ts

 

Vedi sul sito "LA SAGRA DELL'ARANCIA"

Giuseppe Nicola Ciliberto

***

PROGRAMMA PER AMMINISTRARE RIBERA…COME LO VOGLIONO I RIBERESI!!!

Egr. Sig. Carmelo Pace,

così per com’ è impostata la competizione politica e salvo imprevisti, Lei sarà il nuovo Sindaco chiamato ad amministrare il Comune di Ribera e appellandomi alla Sua dichiarazione: “… Saranno i cittadini a scrivere il mio programma”, vorrei anch’io come cittadino, avanzare dei “suggerimenti e consigli”, da integrare a tutti gli altri, per l’attuazione del suo programma.

I consigli  che pongo alla Sua attenzione sono i seguenti:

DECORO URBANO

Il decoro urbano, non solo è una tra le più sentite necessità della popolazione,  ma contribuisce anche a migliorare la convivenza civile e a migliorare l’accoglienza e il soggiorno dei turisti.

Il Sindaco, per rendere un buon servizio a Ribera e ai riberesi, dovrebbe assegnare, tra tutte le altre deleghe,  anche quella per il Decoro Urbano, la quale dovrebbe prevedere:

Ø  Pulizia programmata delle strade cittadine.

Ø  Pulizia giornaliera delle spiagge e delle zone balneari.

Ø  Cura e pulizia degli spazi verdi pubblici.

Ø  Favorire le condizioni ambientali e paesaggistiche per rendere Ribera più vivibile e accogliente

    per i residenti e per il turista.

Ø  Sorveglianza dei luoghi pubblici e tutela del patrimonio pubblico.

Ø  Combattere il vandalismo urbano; ecc. ecc

VIABILITA’

Verificare il volume di traffico cittadino e adottare le soluzioni più adeguate mediante la realizzazione di:

Ø  Parcheggi; Piste ciclabili; Segnaletica stradale; Rotatorie; ecc.

Ø  Sistemazione del manto stradale disconnesso.

Ø  Combattere l’inquinamento acustico; le soste selvagge; ecc.

I GIOVANI E LO SPORT

Lo sport è uno strumento di crescita fisica e psicologica per i giovani ed è un fenomeno di aggregazione sociale.

Pertanto l’Amministrazione Comunale dovrebbe:

Ø  Sostenere le iniziative sportive rivolte ai giovani.

Ø  Prevedere la realizzazione di un Centro Sportivo con palestra per soddisfare le esigenze delle scuole

    e delle Associazioni sportive.

Ø  Favorire forme di aggregazione giovanili, per risolvere e prevenire eventuali disagi (bullismo; droga; lavoro; ecc.).

Ø  Collaborare con la Scuola per l’organizzazione di manifestazioni sportive  locali (es. sport di classe ecc.) e inter-comunali.

 

N.B. E’ bene ricordare che, sono un riberese non residente, ma ogni anno vengo a trascorrere le vacanze estive a Ribera e purtroppo ogni volta che vi ritorno, la trovo sempre più oltraggiata dall’incuria e dal degrado urbano e speriamo che questa sia la volta buona per porvi rimedio e finalmente….voltare pagina.

 

Cordiali saluti.

Giuseppe Tamburello Cuggiono (MI) 22 Maggio 2010

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Spazio per altri eventuali commenti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

HOME PAGE