MOSTRA D'ARTE ON LINE 

 

PITTURA - GRAFICA - MODELLISMO

 

 

di Giuseppe Nicola Ciliberto

AGGIORNAMENTO DI QUESTA SEZIONE,

con l'inserimento di altri dipinti e disegni eseguiti in diversi periodi

28 Marzo 2017

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

*

 

 

 

 

 

 

 

 
 

 

 

 

 

 

 

 
 

 

 

 

***

 

 

 

 

 

 

***

 

 

 

 

 

 

 

 
 

 

 

 

 

 

***

 

 

 

 
 

 

 

 

***

 

 

 
 

 

 

 

 

 

***

 

 

 

 

***

 

 

 

 

 

 

 

      LA MOSTRA DELL'ANNO 2000

Entrate virtualmente nel grande salone di esposizione

(Mi scuso per alcune foto che risultano leggermente sfocate)

 

Considerato che molte delle opere presenti nelle foto sono già state vendute durante le varie Mostre,

saranno evidenziate in giallo quelle disponibili, ancora in possesso dell'autore e messe in vendita.

 

Foto ricordo durante una Mostra

c/o la sala Convegni del Comune di Ribera

***

OPERE ESEGUITE CON VARIE TECNICHE PITTORICHE

 

CARRETTO SICILIANO (Cm. 120 x 80) in stile naif

 

 

Ribera: Il Castello di Poggiodiana

Olio su tela - cm 50 x 70

 

La Torre e i casolari di Verdura

(Oggi di proprietà del Golf Resort)

Olio su tela cm.100 x 70

 

Una gita a Poggiodiana - Acrilico su tela - cm 80 x 80

 

Nudo liberty - Acrilico su tela - cm 100 x 100

Vaso di fiori 1

Smalto su tela - cm 50 x 70

 

 

Fiori - Olio su tela - cm 70 x 70

 

Lo zampognaro - Olio su tela cm. 70 x 50

 

 

Donna accanto al camino - Olio su tela cm. 80 x 60

 

 

Una cartolina da Caltabellotta  - Acrilico su tela - cm 100 x 70

 

 

Paese di Sicilia - Olio su tela - cm 60 x 80

 

 

Ribera: L'Incontro di Pasqua - Acrilico su tela cm 70 x 50

 

Palermo : Il Teatro Politeama - Olio su tela - cm 50 x 70

 

 

Anziano con sigaretta - Olio su tela cm 50 x 60

 

 

Anziano con l'ombrello - Olio su tela cm 50 x 60

 

 

Nudo 1 - Olio su tela cm 50 x 70

 

 

Nudo 2 - Olio su tela cm 50 x 70

 

 

Ribera, Piazza Duomo - Olio su tela cm 50 x 70

 

 

Sciacca, Il Porto - Olio su tela cm 50 x 70

 

 

Ribera: Arte, Agricoltura, Artigianato - Olio su tela cm 50 x 70

 

Paesino di Sicilia: Olio su tela cm 50 x 70

 

Volto di donna - Grafica cm 30 x 40

 

Il pastore e il gregge - Olio su tela cm 50 x 70

 

Cavalieri medievali a Poggiodiana - Olio su tela cm 50 x 70

 

 

Castelli agrigentini - Olio su tela cm60 x 80

 

 

Natura morta - Olio su tela cm 40 x 50

 

Barca sullo Stretto di Messina - Olio su tela cm 50 x 70

 

 

 

Una riproduzione della "VUCCIRIA" di Renato Guttuso

(Olio su tela - cm. 100 x 100)

 

 

 

Campagna siciliana - Olio su tela cm.100 x 70

***

Giuseppe Nicola Ciliberto

 

 

La mietitura (tratta da un'opera di Gianbecchina)

 

Idea per una litografia

 

Le delizie del mare

 

Natura morta

Paesaggio naif con Caltabellotta

 

Il contadino (Stile naif con colori acrilici)

 

Notturno in Sicilia

 

Barche sul lido

 

Lido balneare

La tonnara a Favignana - Olio su tela cm. 60 x 40

La siesta

 

Il cantastorie siciliano

 

Paesaggio invernale in stile naif (Colori acrilici)

Paesaggio di campagna (Naif con colori acrilici)

 

La tonnara siciliana -

Olio su piatto di argilla diametro cm 40

 

LE QUATTRO STAGIONI

(nella foto manca il piatto con l'Inverno

anch'esso dipinto ma non fotografato)

 

 

SCENE DI PALADINI dipinte ad olio su una sponda di carretto siciliano degli Anni '50.

 

 

 

 

Vecchie casette al mare - Olio su tela cm. 70 x 50

 

Vaso di fiori - Smalto su tela cm 70 x 50

 

 

Il calzolaio - Acrilico su tela cm. 70 x 50

 

Nonna e nipotino - Olio su tela cm. 70 x 50

 

 

 

Donna allo specchio - Acrilico su tela cm. 70 x 50

 

Nudo di donna in estasi - Acrilico su tela cm. 50 x 60

 

Paesaggio naif - Acrilico su tela cm. 70 x 50

 

 

Ritorno a casa - Acrilico su tela cm.100 x 70

 

Tramonto siciliano - Olio su tela cm. 70 x 50

 

Pescatore di Sciacca - Olio su tela cm.50 x 40

 

Pagliacci al circo - Smalto su tela cm. 60 x 50

 

Donna tra i fiori (naif) - Acrilico su tela, diametro cm. 100

Agrigento: Il Tempio dei Dioscuri

Olio su tela - cm 50 x 70

 

Nostalgia di un anziano

Acrilico su tela cm. 50 x 40

 

 

Campagna siciliana

Olio su tela - cm 100 x 70

 

Paesaggio invernale (naif)

Acrilico su tela - cm 100 x 100

 

 

 

Vaso di fiori 2

Smalto su tela - cm 50 x 60

 

Girasoli

Olio su tela - cm 50 x 60

 

 

Ruscello innevato

Olio su tela - cm 50 x 60

 

Barche sullo stretto

Olio su tela - cm 50 x 70

 

 

LA GRAFICA

UNO SGUARDO SU RIBERA

Serie di 4 litografie di cm. 25 x 35 in B/N - numerate e firmate dall'autore  (disponibili anche in bianco e nero)

 

La serie delle 4 litografie è disponibile, sia in b/n che dipinte a mano.

 

La Torre del Castello di Poggiodiana

 

Il Campanile della Chiesa Madre

 

La Torre Verdura

 

L'Incontro di Pasqua

PRESENTAZIONE

Giuseppe Nicola Ciliberto, artista dall'ingegno multiforme nelle più variegate espressioni artistiche, nutre ormai da decenni un appassionato e smisurato amore per la sua città.

Lo testimoniano le sue tele ad olio, le numerose litografie, le curiose fotografie, le certosine ricerche, i libri pubblicati sui beni monumentali e sulle tradizioni popolari e religiose e le non poche segnalazioni avanzate alle autorità locali, provinciali e regionali per la salvaguardia del patrimonio storico, artistico e monumentale di Ribera. 

Non fa eccezione questa serie di litografie che sono un invito ben preciso e uno stimolo prezioso a quanti hanno a cuore le sorti di una cittadina che vuole decisamente rinascere per tornare allo splendore di un tempo. E i beni monumentali e religiosi, ben rappresentati, con inchiostro di china e in chiaroscuro, sono infatti proiettati verso l'alto, verso il cielo, in uno sforzo comune, per risorgere dallo squallore odierno e per uscire dal pesante e davvero irreversibile stato di completo abbandono e di disinteresse.

Giuseppe Nicola Ciliberto raffigura, con tocco delicato, la Torre di Verdura e il Castello di Poggiodiana nello splendore architettonico e artistico del passato e avanza quasi una provocazione finalizzata al loro restauro, poiché i due monumenti, da sempre in mano a privati, rischiano di crollare inesorabilmente da un giorno all'altro, per l'azione inclemente del tempo e per l'assenza di un serio intervento dell'amministrazione pubblica a cui spetta il compito di salvaguardia della città e del territorio. 

L'artista riberese ci propone, inoltre, nelle altre due immagini, uno scorcio del tessuto urbano, con il Campanile della rinnovata Chiesa Madre, e il Gonfalone di una confraternita religiosa, portato a mano dai giovani riberesi per la Festa di Pasqua, nella corsa de "Lu 'ncontru". Giuseppe Nicola Ciliberto prende atto che le più antiche e genuine tradizioni popolari come la Pasqua resistono inalterate nel tempo, che la Chiesa Madre è tornata, dopo trent'anni di abbandono, ai fasti dell'inizio del secolo, e auspica, con le sue litografie che sono una vera e propria denuncia artistica, il restauro e la tutela di quei beni che hanno fatto la seppur giovane storia di Ribera perché, se essi andranno perduti, tutti noi di certo avremo perso una parte consistente e fondamentale di un passato che potrà compromettere le speranze e il futuro delle nuove generazioni.  

(ENZO MINIO (Giornalista)

LA CHIESA MADRE DI RIBERA

(litografia cm 35 x 50)

 

La Chiesa Madre di Ribera, dopo trent'anni di abbandono, ritorna finalmente all'antico splendore. La riapertura del più grande e antico luogo di culto della cittadina ha suscitato gioia ed entusiasmo non solo tra i fedeli, ma in tutti gli strati della popolazione, perfino tra i non credenti i quali hanno considerato in questi anni il centro storico privo di vita, palpitante e orfano di un importante bene monumentale. E' stato l'arciprete Stefano Bona, nel 1751, a dare l'avvio alla costruzione della Chiesa Madre, la terza, a tre navate, che doveva sostituire, nello stesso posto, la seconda, ad una sola navata. I lavori durarono quasi nove anni e la Chiesa fu inaugurata, sebbene molte opere dovevano essere ancora completate, per la festività di Pasqua, il 6 aprile 1760. Il luogo di culto, in quasi due secoli e mezzo di vita, è stato interessato da diversi interventi di ristrutturazione, dagli altari al pavimento, dal prospetto al campanile, frutto del lavoro di maestranze locali. La Madrice è crollata rovinosamente alcuni minuti prima di mezzogiorno del 29 dicembre del 1969, fortunatamente senza arrecare danni alle per­sone. Le crepe del soffitto, causate dalle scosse del terremoto dell'anno prima, e la conseguente infiltrazione di acqua piovana hanno causato il crollo totale della volta centrale e della navata di destra. Molte statue, preziose tele e oggetti sacri furono salvati. Invece, il completo abbandono della chiesa alle intemperie determinò la rovina degli altari, dei marmi, degli stucchi e del pavimento, comprese le tombe. Ci sono voluti quasi vent'anni per capire che la Madrice andava recuperata con un progetto di ricostruzione parziale e di restauro conservativo dei resti dell'immobile. La Regione Siciliana in quest'ultimo decennio ha investito quasi sette miliardi di lire per ridare ai Riberesi un tempio degno, ampio e cònsono alle fervide e mai sopite tradizioni religiose della popolazione. Encomiabile è stato l'impegno del comitato "Pro Chiesa Madre" che ha lavorato sodo per mesi e mesi e preziosissime sono state le offerte che, date generosamente dai cittadini, hanno consentito di potere completare l'arredo della chiesa.  Giuseppe Nicola Ciliberto, ingegnoso artista locale, amante della storia e delle tradizioni popolari e religiose, ha voluto dedicare all'avvenimento di riapertura della Chiesa Madre la presente litografia che testimonia l'attaccamento e l'amore dell'autore verso la città, verso i suoi beni monu­mentali e verso una chiesa alla quale, per un motivo o per un altro, è legata affettivamente quasi tutta la popolazione di Ribera.    

Enzo Minio   14 dicembre 1999

 

RIBERA: Città delle arance

RIBERA: L'Angelika

 

CALAMONACI:

Festa di San Vincenzo

CATTOLICA ERACLEA:

Arte - Storia - Archeologia

MOSTRE PERSONALI DI PITTURA:

1967 - 2^ Fiera Mercato-Villa Comunale Ribera

1969 - Biblioteca Comunale Ribera

1971 - Circolo di Cultura Favara

1973 - Salone "On. G.Di Leo" Ribera

1974 - 8^ Fiera Mercato-Villa Comunale Ribera

1975 - Salone dei Padri Vocazionisti Favara

1976 - Club dell’Arte Agrigento

1977 - Biblioteca Comunale Ribera

1979 - Circolo Sportivo Ravanusa

1982 - 16^ Fiera Mercato-Villa Comunale Ribera

1983 - Scuola Elementare S. Agostino Caltabellotta

1984 - 18^ Fiera Mercato-Villa Comunale Ribera

1986 - 20^ Fiera Mercato-Villa Comunale Ribera

1986 - 1^ Mostra "Amici di Seccagrande" Seccagrande (Ribera)

1987 - 2^ Mostra "Amici di Seccagrande" Seccagrande (Ribera)

1988 - Sala Convegni del Palazzo Com.le Ribera

1990 - Sala Convegni del Palazzo Com.le Ribera

1991 - Centro Sociale Cattolica Eraclea

1992 - Hotel Torre Macauda Sciacca

1993 - Scuola Elementare S. Agostino Caltabellotta

1995 - Club "Cappelli di Paglia" Ribera

1996 - Circolo di Cultura "Italia" Caltabellotta

1996 - Pub "Amadeus Caffè Concerto" Sciacca

1996 - Sala Convegni del Palazzo Com.le Ribera

1997 - Circolo di Cultura "G. Di Giovanni" Casteltermini

2002 - Sala Convegni del Palazzo Com.le Ribera

2007  -  Sala dei Convegni del Palazzo Comunale di Ribera

2010  - Seccagrande in occasione dell'estate Riberese

COLLETTIVE D’ARTE :

 

1986 -     2^ Mostra Estemporanea - Caltabellotta

1992 -     1^ Mostra "Pro Loco"             - Ribera

1993 -     "               "                     - Ribera

1994 -     "               "                     - Ribera

1995  -    "               "                     - Ribera

2010  -     "  Lungomare di Seccagrande (Estate Riberese)

 

 

Clicca sotto:

  MODELLISMO ARTISTICO

ENTRA

*******************************************

Opuscolo catalogo 
 
Rassegna Stampa
 
 

Contatti con il sito per eventuali acquisti delle opere ancora disponibili:  

Indirizzo posta elettronica:   ciliberto.g@tiscali.it

Cell. 328.7242820

HOME PAGE